Il nome è una garanzia: Dennis Rodman. In 15 anni di carriera NBA, The Worm (il verme) è stato unico, sia in campo che, soprattutto, fuori dal parquet. Campione NBA in cinque occasioni, è stato uno dei difensori più duri di sempre (due volte Miglior Difensore NBA e sette volte Miglior Rimbalzista NBA).

Il più tosto di tutti…

In campo, Dennis Rodman era un mastino. La sua “cattiveria agonistica” è stata la chiave di tutto. Ha vinto con i “Bad Boys”, i famosi Detroit Pistons degli anni ’80 (due anelli) e poi è stato fondamentale nei tre titoli NBA consecutivi vinti dai Chicago Bulls della seconda era Michael Jordan (1996-1997-1998).

Una vera e propria attrazione

Spietato in campo, The Warm è sempre stato piuttosto eccentrico. La madre, parole sue, l’ha cacciato di casa per due anni. A scuola era disastroso ma a basket ci sapeva fare. Infatti, tra la sorpresa generale, conquista l’NBA. A Detroit, forse perchè ancora “timido”, è solo duro in campo. Dal suo approdo a San Antonio, cambia tutto. Inizia ad atteggiarsi da rock star. Inizia a tingersi i capelli di ogni possibile colore, anche quello più allucinogeno. Arriva anche al punto di togliersi le scarpe durante una partita. E’ un ribelle, si atteggia a delinquente. E’ proprio durante questo “folle momento della sua vita” che incontra Madonna con cui ha una relazione molto chiacchierata (racconterà di aver ricevuto un’offerta da 20 milioni di dollari per metterla incinta).

Dopo la partita me la sono ritrovata (Madonna, ndr) seduta davanti al mio armadietto, ma io non l’avevo invitata. I miei compagni erano sorpresi… Dopo? Dopo siamo andati a casa sua. Vivevo così a quel tempo, ero un giocatore ma anche una rock star

L’approdo ai Bulls di MJ

Nel 1995 approda a Chicago dove Sua Maestà Michael Jordan è appena rientrato dal momentaneo ritiro (baseball). In campo è una belva e aiuta i Bulls a dominare l’NBA. Fuori dal campo? Incontrollabile. Sposa la famosa Carmen Electra. Il matrimonio dura due mesi… Dopo il ritiro (ultima tappa NBA a Dallas), continua a comportarsi da rock star. Diventa pure “amico” del leader nordcoreano Kim Jong-un, attirando le attenzioni della CIA. Semplicemente: Dennis Rodman. E ci sarebbe tanto altro…