Shaquille O’Neal è stata una delle superstar più straordinarie viste nel dorato mondo NBA. Vincitore di quattro anelli NBA (tre con i LA Lakers, uno con i Miami Heat), Shaq è sempre stato un giocatore unico, eccentrico, speciale. Ecco alcune curiosità che lo riguardano…

Un po’ di numeri del gigante…

Nato a Newark, nello stato del New Jersey, il 6 marzo 1972, The Diesel (uno dei suoi tanti soprannomi) ha giocato per ben 19 anni in NBA (sei squadre, dal 1996 al 2004 ai LA Lakers). Alto 216 cm, numero 57 di piede, peso forma attorno ai 150 kg, Shaq è stato uno dei giganti più esplosivi mai visti su un campo NBA. Prima scelta assoluta del Draft del 2002 (Orlando Magic) ha letteralmente distrutto, più volte, il canestro. Indimenticabile quanto accaduto il 23 aprile 1993 quando Shaq, allora ai Magic, disintegra il canestro nel match contro i Nets. Potenza allo stato puro ma con un difetto evidente: i tiri liberi. La sua percentuale in carriera dalla lunetta supera, a fatica, il 50% (52,7% per l’esattezza). Altra curiosità? Una sola tripla a segno in 19 anni di carriera (contro i Bucks) Per il resto, un colosso dalla forza fisica impressionante ma anche di grande eleganza (ballerino di primissimo livello).

Alla mia prima partita contro Michael Jordan ero terrorizzato da lui. Sono andato da lui e MJ mi ha dato un consiglio importante: ‘Non aiutare mai nessuno a rialzarsi’…

L’unico, inimitabile Shaq…

Di Shaq O’Neal giocatore si sa tutto (o quasi) ma c’è poi lo Shaq fuori dal campo ed è tutta un’altra storia… Analista, attore, rapper, comico, The Diesel è tutto e ancora di più… Ha avuto due felini per 10 anni. Erano tigri, non gatti! Si è divertito a fare l’attore, indossando i panni del genio della lampada nel film Kazaam del 1996 (commedia a tinte musicali di non eccelsa qualità). Grande appassionato di musica rap, nel 1993 ha vinto il disco di platino con l’album Shaq Diesel (vendute oltre un milione di copie). Non solo giocatore di basket. Laureato, è stato anche un vero poliziotto (polizia di LA Port e di Miami Beach). Ha anche partecipato ad una retata (con un passamontagna per coprire il volto e non farsi riconoscere). Vista la mole, ha fatto adattare una Lamborghini per poterla guidare e, altro fatto che la dice lunga sul personaggio, ha speso circa un milione di dollari dopo aver firmato, nel 1992, il suo primo contratto NBA (regalandosi anche una Mercedes da 150 mila dollari). Grande appassionato di WWE, gira con un tir personalizzato con il marchio di Superman e la scritta The Big Hoffa!!! Unico…