James Harden è una delle superstar più brillanti dell’intera NBA. In 11 stagioni complessive, ha conquistato tanti riconoscimenti personali ma non ha mai vinto l’anello. Ci riproverà con gli Houston Rockets o si guarderà altrove?

https://twitter.com/HTINETX/status/1321180797374730241

E’ stato MVP ma…

James Harden, detto Il Barba, è l’attaccante più letale dell’intera NBA. Lo conferma il fatto che, per tre regular season di fila (2018, 2019 e 2020) ha conquistato il titolo di miglior marcatore della Lega. Come se non bastasse, si è anche aggiudicato il titolo di MVP della stagione 2017/18. Insomma, come James Harden ce ne sono pochissimi… Eppure, il Barba non è ancora soddisfatto. Il motivo? Gli manca la vittoria più preziosa, quella che ti permette di entrare nel gotha dell’NBA, ovvero l’anello. Ci è andato vicino, più volte, sia con OKC che con Houston ma non è mai arrivato fino in fondo. Ha un contratto garantito (a cifre astronomiche) con i Rockets sino al 2023 ma potrebbe anche cambiare aria. A 31 anni suonati, non ha più tanto tempo per coronare il suo grande sogno… Jonathan Feigen, apprezzata firma del Houston Chronicle, è sicuro che il suo futuro sia ancora a Houston…

Il motivo per cui sono abbastanza che non verrà ceduto è che James Harden è coinvolto ed informato di ogni decisione e considerazione sul prossimo allenatore. E non avrebbe senso coinvolgerlo se il piano fosse quello di spedirlo da qualche parte

Avanti con Silas?

L’allenatore è stato scelto (Stephen Silas al posto di Mike D’Antoni) e James Harden, per il momento, è ancora a Houston. Si è parlato di una trade con Phila (Ben Simmons in cambio del Barba) e di un interesse di un’altra franchigia importante (forse Milwaukee). Voci rispedite al mittente. Insomma, pare proprio che il futuro del Barba sarà ancora con i Rockets. Sarà il suo nono anno a Houston. Sarà anche quello vincente?