La ripresa della stagione NBA è alle porte. Diverse franchigie hanno approfittato della settimana di “finestra acquisti” concessa dal commissioner NBA Adam Silver per migliorare il proprio roster in vista della post season…

https://twitter.com/TheHoopCentral/status/1277638238849527819

LeBron ritrova il suo fido scudiero…

Dopo la decisione di Avery Bradley di non partecipare alla riapertura della stagione NBA, i LA Lakers si sono affrettati a trovare un degno sostituto dell’ex Boston Celtics. La scelta è ricaduta su una vacchia conoscenza di LeBron James, ovvero J.R. Smith. I due hanno vinto, insieme, l’anello NBA ai Cleveland Cavs nella stagione 2015/16. Classe 1985, J.R. Smith non gioca una gara NBA da un anno circa. Lo scorso 17 luglio 2019 era stato, infatti, tagliato proprio dai Cleveland Cavs.

Il mio problema è da sempre la continuità. Devo trovare più continuità nelle mie prestazioni e questo aspetto lo posso migliorare solo lavorando in palestra…

Fiducia a Noah, due volte All Star NBA

Anche i LA Clippers hanno pensato bene di “migliorarsi”. Dopo averlo firmato per 10 giorni a marzo, hanno, infatti, deciso di rinnovare il contratto di Joakim Noah per il resto della stagione e pare anche per la prossima. Un bel colpo per i LA Clippers che si assicurano un centro di grande qualità (reduce da un brutto infortunio al tendine d’Achille che l’ha tenuto lontano dal campo per circa sei mesi) che potrebbe tornare utile partendo dalla panchina. Classe 1985, Joakim Noah è stato convocato, per due volte, all’All Star Game (2013 e 2014) ed è stato votato Difensore dell’Anno nel 2014. Due rinforzi che confermano la voglia di LA Lakers e LA Clippers di arrivare fino in fondo in questa stramba stagione NBA… Sia J.R. Smith che Joakim Noah potrebbero diventare due asset importanti per LeBron James e Kawhi Leonard…