In sei precedenti, nei play-off, contro i LA Lakers, Denver ci ha sempre rimesso la pelle… Sotto 0-2 nella serie, è alla disperata ricerca dell’ennesimo miracolo in questa folle e bellissima post season. Come sempre, toccherà al duo Jokic-Murray…

Arrabbiati e affamati…

Per certi versi, i Nuggets sono la squadra rivelazione di questi play-off. Il loro cammino sino alle finali di conference ad Ovest è stato, per usare un eufemismo, complicato. Sia contro gli Utah Jazz che contro i LA Clippers, si sono dovuti inventare miracoli in successione per strappare il pass per il turno successivo. Sotto, in entrambi i casi, 1-3, hanno vinto due volte a Gara 7, dimostrando di essere una squadra che non molla mai. Grazie a Nikola Jokic e Jamal Murray, Denver ha saputo sovvertire ogni pronostico. Ora sono chiamati ad un’impresa titanica. Dopo aver perso le prime due partite contro Lebron James e compagni, devono rientrare nella serie. Sono ancora arrabbiati per l’esito di Gara 2 (persa sulla sirena) e affamati (sognano le prime Finals della loro storia). Coach Michael Malone sa che i Nuggets hanno già fatto la storia ma l’appetito vien mangiando…

Penso che la domanda più grande, a parte gli schemi, le giocate sul campo e il personale sia: ‘I nostri ragazzi sono soddisfatti? Abbiamo fatto la storia dei play-off. Sotto 3-1 per ben due volte e siamo arrivati ​​alle finali della Western Conference per la terza volta nella storia della franchigia

I LA Lakers sono battibili?

Lebron James è in missione. I LA Lakers vogliono l’anello NBA a tutti i costi. I Nuggets sono davvero un ostacolo credibile? Sì, assolutamente… Gara 2 ha detto che Denver può mandare in tilt le certezze dei gialloviola. Se, nei momenti clou delle partite, i Nuggets sapranno gestire la pressione, la serie potrebbe anche riaprirsi… Con il duo Jokic-Murray, tutto è possibile. Chiedere, per informazioni, a Jazz e Clippers…