Coach Mike D’Antoni è decisamente stizzito. Nella sfida di regular season contro Philadelphia, Russell Westbrook si è infortunato. Uno stop che potrebbe condizionare la corsa all’anello NBA degli Houston Rockets.

Che cosa perde Houston?

Russell Westbrook si è infortunato al quadricipite della gamba destra. Una lesione muscolare che costringerà la stella dei Rockets ad un riposo forzato. Secondo diverse indiscrezioni, non dovrebbe essere a disposizione nel primo turno della post season. Curiosamente, Houston è attesa dalla sfida con OKC, ovvero l’ex squadra di Russell Westbrook (ha indossato la casacca dei Thunder per 11 stagioni). Senza lo “0” in campo, tutte le responsabilità offensive ricadranno su James Harden. Il Barba sa come guidare un attacco NBA ma ha anche bisogno di riposare (e con Russell Westbrook poteva prendersi qualche pausa durante le partite). Un bel problema, considerato che Russell Westbrook, nelle ultime uscite, stava viaggiando a circa 30 punti a partita con un percentuale al tiro attorno al 50%. Coach Mike D’Antoni spera di riaverlo presto…

Lo rivaluteremo nei prossimi giorni. Vedremo mcome risponderà alle cure alle quali verrà sottoposto…

Mai sottovalutare il cuore di un campione

La carriera di Russell Westbrook insegna che lo “0” è un vero duro. Ai tempi in cui militava a OKC ha sempre dimostrato di essere un combattente, scendendo in campo anche quando aveva problema fisici evidenti. Nonostante diversi infortuni gravi (come quello subito nei play-off del 2013 quando si è rotto il menisco), si è sempre rialzato. Non sarà certo una lesione muscolare (seppur da non sottovalutare) a fermarlo. E, quando tornerà, sarà ancor più indemoniato e voglioso di dare il suo contributo per provare a vincere quell’anello NBA che gli sfugge da una vita. Russell Westbrook non è un tipo che si arrende facilmente…