In questa squadra, in confronto ai tre attaccanti, io sono un keniota”. Così parlò Samir Nasri, non esattamente quello che si dice un fulmine di guerra, ma comunque più veloce, almeno a suo dire, di Messi, Neymar e Mbappé…

Ci vorrebbe Pep

L’ex fantasista di Arsenal e Manchester City non le manda a dire ai tre tenori del PSG, accusandoli di non sacrificarsi abbastanza per la squadra… Colpa anche di Pochettino, incapace di imporsi come invece saprebbe fare Pep Guardiola:

C’è bisogno di un condottiero, uno che non abbia paura a prendersi le responsabilità, uno come Guardiola. Qualcuno che dica ‘Non corri? Bene, non importa chi sei, vai in panchina’. A questo livello bisogna correre.