Non sta andando secondo copione l’inizio dell’avventura romanista di José Mourinho: lo Special one, incappato in qualche sconfitta di troppo e in rotta con una parte dello spogliatoio, è finito nel mirino della critica nell’ultimo mese che ha visto la sua Roma vincere una sola partita delle ultime 7…



“Mou non è in discussione”

Un inizio difficile, per Mou e per la Roma, eppure la dirigenza fa muro e respinge qualsiasi ipotesi di rottura con il tecnico portoghese, che più volte ha espresso i propri dubbi circa il mercato condotto dalla società. Ed è proprio l’uomo mercato giallorosso Tiago Pinto a fare il punto ai microfoni di Sky Sport:

Noi abbiamo bisogno di tempo e non lo diciamo per mascherare i risultati negativi dell’ultimo periodo, ma perché abbiamo ereditato una situazione difficile. Non posso dire che siamo soddisfatti perché sappiamo di dover fare meglio, ma sono fiducioso che il lavoro che stiamo facendo ci porterà buoni risultati nel futuro. Non è certo il momento di mettere in discussione il progetto e la strategia e ancora meno la leadership di Josè



“Progetto triennale, ci divertiremo!”

Tiago Pinto insiste sulla bontà del progetto giallorosso, impostato su una durata triennale e pertanto difficilmente giudicabile dopo pochi mesi. Queste le parole del dirigente portoghese:

Quando abbiamo preso Mourinho lo abbiamo fatto con la certezza che la sua esperienza, la sua intelligenza e la sua leadership erano giuste per sviluppare questo progetto di tre anni e 4 mesi dopo sono sicuro che la scelta è stata giusta. Sono sicuro che Mourinho sarà uno degli allenatori più importanti della storia della Roma