Ecco lo Special Day: José Mourinho si presenta da nuovo allenatore della Roma e lo fa con il suo stile, non risparmiando frecciate a destra e a manca, partendo da Conte a arrivando anche alla (sua?) Inter. Tanti, come sempre, gli spunti regalati da Mou nel corso della sua conferenza stampa di presentazione. Ma andiamo con ordine…



“Non sono qui in vacanza”

Il primo pensiero è per i tifosi giallorossi, letteralmente elettrizzati dall’arrivo del portoghese:

Prima di tutto devo ringraziare i tifosi perché la reazione al mio arrivo alla Roma è stata eccezionale. Ho avuto subito la sensazione di essere in debito. E’ stata un’accoglienza emozionante, mi ha colpito moltissimo. Ringrazio anche la fiducia del club e della proprietà

Quindi la citazione ad effetto, questa volta ben radicata nella storia della città:

Nulla viene dal nulla e nulla ritorna nel nulla. Sono vicino alla statua di Marco Aurelio. Sono molto vicino alla filosofia e al progetto della proprietà. Non bisogna mai dimenticare il passato fantastico di questo club, ma voglio anche costruire il futuro. Non ho scelto la Roma per la città. Non sono qui in vacanza. La città è incredibile e il legame con la città è ovvio. Nel mondo si confonde la città col club e questa è una responsabilità che sento. Siamo qui per lavorare e fare bene

L’attacco all’Inter e a Conte

Quindi il solito attacco ‘Special’. Bersaglio delle prime parole giallorosse di Mou Antonio Conte:

Nelle storie dei club ci sono allenatori che non si possono paragonare mai. Qua non puoi paragonare nessuno a Liedholm o Capello. All’Inter non puoi paragonare nessuno a me o a Herrera. 

Infine l’attacco all’Inter, suo ex club:

Voi parlate tanto di titoli, di tempo, progetti e lavoro. Titolo è una parola facile da dire, poteva essere una promessa, la realtà è un’altra cosa. I titoli arriveranno, ma i Friedkin non voglio un successo isolato ma arrivare in alto e rimanerci. E questo è più difficile. Vincere una volta è facile, poi però non hai i soldi per pagare gli stipendi. Noi vogliamo una Roma sostenibile.