France Football ha già calato da tempo la maschera e i tifosi del PSG si preparano ad accogliere Leo Messi! Proprio così: la prestigiosa rivista francese ha deciso di dare per fatta una delle trattative più chiacchierate dell’anno, optando per una prima pagina inequivocabile dove campeggia un Messi già vestito con la maglia dei parigini e il titolo “La carta segreta del PSG“.

Pochettino per convincere Leo?

Archiviata non senza polemiche l’era Tuchel, il Paris Saint Germain è pronto a voltare pagina e, per farlo, si è affidato ad un allenatore giovane e di personalità quale Mauricio Pochettino. Quello del Poch a Parigi è in realtà un ritorno: roccioso difensore centrale, giocò un biennio ad inizio anni 2000 con la maglia del PSG, vincendo anche una Coppa Intertoto. Si parla però di un’altra epoca e, soprattutto, di un altro PSG: oggi l’ex allenatore del Tottenham, argentino proprio come Leo, è l’uomo scelto da Leonardo e dallo sceicco Al-Khelaïfi per coronare il sogno di conquistare l’Europa, dopo anni di tentativi a vuoto.



Offerta ‘in bianco’ e squadrone…

Nel frattempo, il ds parigino Leonardo non ha perso tempo e a già fatto recapitare all’entourage di Messi un contratto ‘in bianco’: non dovendo sborsare nulla per il cartellino di Messi, lo sceicco ha infatti dato carta bianca a Leonardo per convincere la Pulce ad accettare il trasferimento in Francia. Contratto in bianco (si parla di un possibile accordo da 50 milioni netti a stagione per tre anni) e la promessa di allestire una squadra super competitiva. Il che, tradotto, oltre all’arrivo orma quasi certo di Sergio Ramos, prevederebbe le conferma di Mbappé e Neymar, amico fraterno del Diez dai tempi di Barcellona.



La furia di Koeman

E proprio a Barcellona c’è chi proprio non vuole sentire parlare né di mercato, né del possibile addio di Messi. Siamo parlando, ovviamente, del tecnico catalano Ronald Koeman, che ha commentato così -parecchio infastidito- le continue voci provenienti dall’altro versante dei Pirenei:

Messi al Psg? Non so perche ne parlano. Se vogliono parlare di Leo e del suo futuro, lasciateli parlare

Non abbiamo dubbi che lo faranno, caro Rambo!