Il suo sinistro non perdona, nessuna pietà per i portieri avversari! Leo Messi è davvero spietato, parola di Willy Caballero, che di gol dall’ex numero 10 del Barça ne ha incassati tanti:

Io Messi l’ho affrontato spesso e ogni volta l’ho sofferto. Lui va in campo per ammazzare i portieri. I portieri, difensori, tutti quanti, il suo obiettivo è ucciderli. E per ‘uccidere’ intendo segnare più gol possibile. Non gli interessa se ti conosce, se sei argentino o se sei un suo amico. Poi dopo la partita ti parla, ti saluta e tutto il resto, ma in quei 90 minuti la sua unica missione è quella di riempirti di gol.

Classe superiore

Caballero ricorda ancora le sfide tra il suo Malaga e il Barcellona di Messi, esaltando l’abilità dei blaugrana nel nascondere il pallone agli avversari:

Quando con il Malaga affrontavamo il Barcellona c’era sempre molta differenza tra le due squadre. Ecco perchè puntavamo sempre a creargli difficoltà nel giocare, perchè sì, noi sapevamo giocare bene, ma se il pallone ce l’avevano loro avevano molta più qualità di noi.