Il Cagliari ha deciso: dopo una lunga riflessione, il Presidente Giulini ha comunicato l’esonero a Rolando Maran.

Due mesi da incubo

A pensarci appena qualche settimana fa, con il Cagliari clamorosamente terzo in classifica, l’esonero di Maran sembrava qualcosa di impossibile. E, invece, la striscia negativa di 11 gare senza vittoria ha fatto propendere la società per il ribaltone in panchina. L’ultima vittoria del Cagliari risale al 2 dicembre scorso contro la Samp: da allora, i rossoblù hanno raccolto la miseria di quattro pareggi e sette sconfitte. L’ultima delle quali domenica contro la Roma.

Chi al posto di Maran?

Sono ore di profonda riflessione in casa rossoblù. La dirigenza sta vagliando la lista dei possibili sostituti: si va dall’esperienza di Francesco Guidolin alla scommessa Stramaccioni, passando per la soluzione interna legata a Max Canzi, tecnico della Primavera rossoblù che sta impressionando nel campionato di categoria. La sensazione è che Giulini sia comunque alla ricerca di un tecnico traghettatore, per concludere nel migliore dei modi la stagione e puntare ad una ricostruzione totale a partire da giugno.