Maradona allo Sheffield? Non ci crederete, ma poteva accadere davvero…

Correva l’anno…

Correva l’anno 1978, quando Harry Haslam, allora manager dello Sheffield United, partiva alla volta del Sudamerica per scovare nuovi talenti… Fu così che s’imbattè in un giovanissimo, ma già formidabile Diego Armando Maradona, rimanendo folgorato dal suo genio immenso!

Per un pugno di dollari, anzi, di sterline

Quel ragazzino col 10 sulle spalle, che tutti chiamano El Pelusa, strega a tal punto Haslam da spingerlo mettere sul piatto ben 200 mila sterline per portarlo in Inghilterra! Un’offerta che l’Argentinos Juniors, proprietario dal cartellino di Diego, avrebbe accettato di buon grado, ma… La proprietà dello Sheffield United stringe i cordoni della borsa, giudicando eccessiva una cifra del genere per una giovane promessa, e Maradona resta dov’è…

Amaro rimpianto

Un rimpianto amaro per lo Sheffield il mancato ingaggio di Maradona, specie considerando che, pochi mesi dopo, il club inglese sborsò 160 mila sterline per Alejandro Sabella, che a Maradona non era degno neppure di allacciare gli scarpini! Bastava aggiungerne 40.000 per portarsi a casa il migliore di tutti, il più forte di sempre…