Fine del tormentone Roberto Mancini. Dopo mesi di sollecitazioni da parte del presidente federale Gravina, il c.t. esce finalmente allo scoperto e fissa la deadline della sua esperienza azzurra: il Mancio rimarrà sula panchina della Nazionale fino ai mondiali in Qatar poi, per lui, sarà tempo di una nuova esperienza…



“Dopo il Mondiale lascio l’Italia”

E’ lo stesso Mancio a chiarire i suoi progetti futuri dai microfoni di Tiki Taka, spiegando di sentire la mancanza del lavoro quotidiano sul campo e di aver deciso per questo di tornare ad allenare un club nel prossimo futuro:

Fare i Mondiali con l’Italia? Intanto dobbiamo qualificarci, visto che non è così scontato vista l’ultima volta. Prima abbiamo l’Europeo e poi la Nations League in casa. Nell’arco di due anni abbiamo tre competizioni importanti ed è chiaro uno vorrebbe giocarle tutte. In Nazionale si giocano poche partite e a volte uno si stanca di stare a casa. Questo è il problema. È un grandissimo onore sedere sulla panchina della Nazionale italiana, soprattutto in questo momento in cui la squadra è tornata molto competitiva e dobbiamo affrontare delle competizioni importanti. Poi sicuramente sì, tornerò in un club



Chi sarà il prossimo c.t.?

Ma chi sarà allora il prossimo c.t. della Nazionale? E’ vero, c’è tempo per pensare al dopo Mancini, ma la curiosità è tanta, anche solo nel cercare di individuare il profilo giusto per proseguire il percorso iniziato dal Mancio, che ha visto gli Azzurri balzare dal 21° al 10° posto del ranking mondiale. Interpellato sull’argomento, lo stesso Mancini suggerisce tre nomi:

Ci sono tanti allenatori che possono farlo: Allegri, Ancelotti e Gasperini, per esempio, ma ce ne sono anche altri…