Le critiche delle ultime ore nei confronti di Ciro Immobile non sono andate giù a Roberto Mancini: il c.t. Campione d’Europa difende il suo attaccante, apparso in difficoltà nelle sfide contro Bulgaria e Svizzera, e rispedisce al mittente le critiche di stampa e tifosi…



“Basta cercare sempre un colpevole!”

Del resto, il gruppo è stato il vero punto di forza della Nazionale del Mancio, magari non così ricca di talento come altre concorrenti, ma capace di tramutare in vittoria l’affiatamento tra i 26 giocatori dello spogliatoio. Ecco perché il c.t. non vuol nemmeno sentir parlare di Immobile come di un problema per la sua formazione:

Immobile? Non ho letto i giornali, non li leggevo neanche durante gli Europei. Non mi preoccupo molto e nemmeno Ciro deve esserlo. Lui così come tutti gli altri si devono ricordare di quel che sono. Psicologicamente? Stanno benissimo, hanno vinto gli Europei

Non solo. Il Mancio punta anche il dito contro quell’abitudine tutta italiana di cercare sempre un colpevole ad ogni costo:

I ragazzi devono giocare tranquilli. Il calcio è questo, a volte la palla non entra. In Italia siamo abituati a dover trovare per forza il colpevole, è una nostra indole e dobbiamo isolarci da questo. Magari Ciro al Mondiale ne segna 8 e ci fa vincere la Coppa…