Lewa via dal Bayern? Ecco l’indizio che spaventa i tifosi bavaresi…

Nuova lingua

A Monaco sta bene, ma Robert Lewandowski non esclude di cambiare aria in futuro, attratto da nuove esperienze dopo più di un decennio in Germania tra Borusssia e Bayern:

Rimango con la mente molto aperta al riguardo. Mi sento benissimo al Bayern, la città è splendida ed è un grande club. Sono sempre molto curioso di imparare una nuova lingua, di conoscere nuove culture. Ma se sarà da calciatore o dopo la fine della mia carriera, questo persino io non lo so.

Delusione e rimpianto

Volgendosi indietro alla stagione appena conclusa, Lewandowski si rammarica di non aver potuto prendere parte alla doppia sfida col PSG, una delusione ancora viva per il polacco, convinto che con lui in campo l’esito del confronto sarebbe stato diverso:

Contro il PSG ho sofferto parecchio. Ti senti inutile, debole, non potendo dare una mano ai tuoi compagni a vincere la partita. È un qualcosa che mi ha dato fastidio. Penso che se fossi stato in campo forse le cose sarebbero andate in maniera diversa, ma non posso farci nulla. E personalmente, è una sconfitta che è difficile da accettare. Avremmo potuto batterli facilmente e passare al turno successivo.