Con la doppietta rifilata all’Irlanda, CR7 supera Ali Daei e stabilisce l’ennesimo record della sua straordinaria carriera!

The best

Incontenibile e giustificata la gioia di Cristiano Ronaldo per l’ennesimo traguardo personale raggiunto:

Mi mancava un gol, ne ho fatti due. Sono ovviamente molto contento di aver segnato i due gol che ci hanno permesso di vincere. Sono ovviamente molto onorato di questo record: è unico, è solo mio. Segnare, dare spettacolo e vincere titoli è la cosa che amo di più. È la mia motivazione, quello che mi spinge a continuare a giocatore a calcio.

Il primato più importante

Tra tutti i primati stabiliti nel corso della sua lunga carriera, quest’ultimo per CR7 rappresenta il più importante:

Di tutti i record che ho infranto nella mia carriera, fortunatamente più di qualcuno, questo per me è davvero speciale, uno di quei traguardi di cui andare particolarmente fiero. Prima di tutto, per quanto è speciale per me rappresentare il mio paese, perché so che sto difendendo il Portogallo e mostrando al mondo di che pasta siamo fatti noi portoghesi. E poi per l’impatto che le competizioni per nazionali hanno avuto su di me crescendo, quando guardavo i miei idoli sfidarsi in Mondiali ed Europei con la maglia dei propri paesi. E poi perché, soprattutto perché, segnare 111 gol per il Portogallo significa aver vissuto 111 momenti come questo in Algarve, momenti di unità e felicità per milioni e milioni di cittadini portoghesi in tutto il mondo.