Il tempo non può essere aggirato o, meglio, fermato. Se sei un atleta, anche di livello mondiale, prima o poi devi fare i conti con il trascorrere degli anni. L’atletismo che contraddistingue un 20enne non è replicabile in un uomo di 35 anni, a meno che il suo nome non sia Lebron James.

Fisicamente mostruoso…

Lebron James sta sfidando (e vincendo) le regole della natura. La 35enne superstar dei LA Lakers sta, ancora una volta, dominando in campo. La sua potenza fisica è impressionante, la sua fisicità strabordante, quasi fosse un rookie pieno di entusiasmo ed energia. E, invece, il nativo di Akron frequenta il mondo NBA dalla stagione 2003/04. Quella che sta disputando è la sua 17esima stagione NBA, tutti giocate al 100%, senza mai risparmiarsi. Ma come è possibile? Cura del corpo, attenzione ai dettagli, passione viscerale per il gioco ma, forse, anche qualcos’altro. Magari è un supereroe e viene da un altro pianeta, no?

Ho ancora tantissimi anni e tantissime partite da giocare in maglia Lakers: decisamente, mi vedo ancora un giocatore per molti anni. Una volta che arriverà il momento del ritiro, allora penserò a cosa fare dopo.

Pensa al titolo di “più grande di sempre”?

Tanti gli obiettivi di Lebron James. Sicuramente almeno un titolo con i LA Lakers (sarebbe il suo quinto anello, dopo i tre a Miami e quello, meraviglioso, a Cleveland) poi tanti record personali ma, forse, King James ha un altro desiderio: essere il migliore di tutti i tempi. Chiaramente è già nella ristretta lista dei più grandi della storia NBA ma, un supereroe come lui, punta ad essere sempre il primo della lista, qualsiasi cosa faccia, che sia in campo o fuori dal campo. Può diventare il migliore? Uno che ha 35 anni domina fisicamente e mentalmente la pallacanestro ai più alti livelli può fare di tutto, non credete? Lui ha i superpoteri, non dimenticatelo…