Non aveva ancora parlato Giorgio Chiellini dopo l’esonero di Maurizio Sarri, ma adesso il capitano della Juventus rende note le proprie verità sul rapporto con l’ex tecnico bianconero…

Respect

Il rapporto tra Maurizio Sarri e Giorgio Chiellini non è mai decollato, ma il capitano della Juve spende parole di stima per il suo ex allenatore:

È stato un anno complicato e le vicissitudini esterne non hanno fatto altro che aumentare le difficoltà. Siamo stati bravi a raggiungere lo Scudetto, anche se sembra una cosa scontata. Certo, la speranza di tutti era di fare un altro tipo di campionato, un altro tipo di crescita, però posso dire con sicurezza che ce l’abbiamo messa tutta. Maurizio lo conoscete, è una persona vera e nessuno può dirgli niente. Ne sono uscite di tutti i colori, ma da parte nostra c’è rispetto nei suoi confronti. Da parte mia anche, per di più ora che non può parlare. Ho rispetto per la persona che è.

Ritiro all’orizzonte?

Reduce da una stagione ai margini per la rottura del crociato, Chiellini non vede l’ora di tornare in campo, ma non esclude il ritiro al termine dei prossimi Europei:

Ritirarmi dopo l’Europeo? Potrebbe essere anche bello così, non lo escludo, ma al momento faccio fatica a guardare avanti nel tempo.

Reset

Strano per Chiellini ritrovare l’ex compagno Andrea Pirlo in veste da allenatore, ma il rapporto tra loro è destinato inevitabilmente a cambiare:

Per noi lui è il mister. Se fino a qualche settimana fa era Andrea, è un altro discorso. Ora è il mister. È giusto ci siano le gerarchie.