Insieme a Zinedine Zidane, Carlo Ancelotti rimane ancora oggi l’allenatore più vincente in Europa e se uno come lui fa i complementi a Sarri, allora il tecnico della Juve non dev’essere uno sprovveduto come qualcuno crede…

Bravo, Maurizio!

L’ex tecnico di Milan, Real e Napoli, oggi sulla panchina del West Ham, si congratula col collega Sarri per la conquista del suo primo Scudetto:

E’ stato uno scudetto meritato anche se rispetto al passato ha avuto più difficoltà. L’arrivo di un allenatore con idee diverse rispetto ai suoi predecessori ha fatto sì che non sia stata una cavalcata, però alla fine Sarri ha fatto un ottimo lavoro.

Non era facile!

Non era semplice per Sarri riuscire sin da subito a far attecchire il proprio credo calcistico alla Juventus, ma Ancelotti è convinto che ci riuscirà nella prossima stagione:

Conoscendo le sue idee non è facile arrivare in una squadra che vince e impiantare subito il proprio credo. Il prossimo anno inciderà di più. E’ normale che la panchina della Juventus sia la più criticata.

Falso mito

Ancelotti smonta con decisione la tesi di chi sostiene che Sarri non sarebbe l’allenatore giusto per sedere sulla panchina della Juve:

Ha fatto molto bene al Napoli e al Chelsea e merita di stare su una grande panchina come quella della Juve.