Nessuna squadra sarebbe mai pronta per dare l’addio a uno come Leo Messi. Figurarsi il Barcellona, il club che lo ha cresciuto umanamente e costruito calcisticamente, rendendolo il calciatore più forte al mondo e, secondo qualcuno, di tutti i tempi. Eppure, ne calcio come nella vita, tutte le cose (anche le più belle) hanno un inizio e una fine: e così, dopo 20 anni e qualcosa come 35 titoli, Messi ha preso la via di Parigi tra le lacrime, sue e dei tifosi…



“Che dolore il suo addio”

Anche l’attuale tecnico del Barcellona Ronald Koeman non nasconde la sua amarezza per l’addio del talento argentino, che è comunque riuscito ad allenare almeno per una stagione:

Una bastonata molto forte. Tutta la pianificazione della stagione è stata fatta su di lui.Anche Leo, dopo quello che è successo la scorsa stagione con il burofax, era super motivato; perdere il migliore del mondo così è una cosa che ti fa male e ti colpisce. Se ne è andato un simbolo… 



Barça, cosa succede?

Koeman è arrivato sulla panchina del Barcellona nell’estate del 2020 e ha vissuto forse il momento più difficile della storia blaugrana, dal cambio della dirigenza all’addio di Messi:

Quello che sta succedendo al Barça negli ultimi tempi è qualcosa di incredibile. Mi è successo di tutto! Il primo giorno in cui sono arrivato, Messi voleva partire con il famoso burofax; poi la delicata situazione finanziaria del club, la mozione di sfiducia e le dimissioni di Bartomeu e del direttivo. Ci sono stati molti problemi. Non è stato facile

Tanti problemi, ma anche l’orgoglio di rappresentare il club anche da allenatore, sperando di bissare la Champions già vinta da calciatore:

Sono entusiasta di essere l’allenatore del Barcellona e vorrei esserlo per molti anni, nonostante i momenti difficili che stiamo attraversando. Grazie alle nostre decisioni, la squadra ha tanti giocatori giovani e può guardare al futuro con fiducia. Spero di esserci ancora fra tre, quattro o cinque anni

Insomma, il tempo necessario per preparare un nuovo assalto alla Coppa dalla grandi orecchie…