Quante volte, negli ultimi anni, si è detto che i calciatori dell’Atalanta rendessero solo sotto la gestione di Gasperini? La domanda, ovviamente, è retorica: sono infatti parecchi i tifosi e gli addetti ai lavori che attribuiscono al tecnico piemontese il merito di far rendere al meglio i giocatori in un sistema di gioco collaudato. Questi Europei però stanno però raccontando un’altra verità: sono infatti parecchi i calciatori della Dea che stanno brillando anche con le rispettive Nazionali, spazzando via anni e anni di luoghi comuni e pregiudizi…



Gli uomini del Gasp

Tanti, come detto, gli atalantini che stanno brillando agli Europei. Scopriamo insieme chi sono i grandi protagonisti:

  • ROBIN GOSENS (GERMANIA): una prestazione mostruosa, quella dell’esterno atalantino contro il Portogallo. Alla faccia di chi diceva che non avrebbe mai potuto fare il titolare nella Nazionale di Löw, o dello stesso Müller che gli aveva detto -scherzando- che come tutti i calciatori della serie A il suo apporto dura soltanto 60 minuti scarsi…

  • MATTEO PESSINA (ITALIA): anche il giovane centrocampista che, nelle gerarchie di Gasp ha scalzato un certo Papu Gomez, si è subito fatto trovare pronto (anzi prontissimo) quando Mancini lo ha chiamato in causa. Dopo la doppietta contro San Marino, ecco un gol pesante a suo esordio da titolare all’Europeo!

  • RAFAEL TOLÓI (ITALIA): gioca da terzino destro corto il Galles e lo fa bene, come se di questa Nazionale avesse sempre fatto parte. Una risorsa preziosa per il Mancio.

  • ALEKSSEY MIRANCHUK (RUSSIA): buon dodicesimo uomo per Gasp, elemento cardine della Nazionale russa, con cui ha segnato il gol decisivo nella sfida contro la Finlandia.

  • JOAKIM MAELE (DANIMARCA): la rivelazione della seconda parte della stagione nerazzurra sta ben figurando anche all’Europeo, dove ha segnato il gol del definitivo 4-1 alla Russia che ha regalato alla nazionale danese l’accesso agli ottavi.

  • MARTEN DE ROON (OLANDA): titolatissimo nel centrocampo a tre di De Boer e della sua Olanda, De Roon ha già festeggiato con largo anticipo la qualificazione degli Oranje alla fase a eliminazione diretta. L’atalantino è uno degli uomini chiave della rinascita della Nazionale arancione…

  • RUSLAN MALINOVSKY (UCRAINA): forse da uno della sua classe era lecito aspettarsi qualcosina di più, così come dalla Nazionale di Shevchenko, però Malinovsky ha comunque fornito un assist a Yaremchuk nella sconfitta per 3-2 contro l’Olanda.