La Juve può vincere la Champions? Parola a Matthijs De Ligt…

Basta crederci

Se l’ottimismo è il profumo della vita, il difensore olandese possiede un olfatto alquanto sviluppato:

È importante crederci. Noi ci impegniamo al massimo, sappiamo di essere forti, abbiamo le qualità e dobbiamo dimostrarlo in partite come questa.Non so se riusciremo a vincerla, ci vuole anche un po’ di fortuna. Naturalmente le qualità ci sono, staremo a vedere.

Ci vuole tecnica!

De Ligt parla del suo ambientamento nel campionato italiano, sottolineando l’importanza della tecnica per interpretare al meglio il calcio di Sarri:

Non ho paura di andare uno contro uno ed è una cosa che ho imparato all’Ajax. In Italia spesso si difende in maniera diversa e ambientarsi non è semplice. Negli ultimi anni la tecnica è diventata sempre più importante. La Juventus è la squadra più forte d’Italia, vuole attaccare e vincere. Con questo allenatore è importante partire dalle retrovie, avanzare con coraggio e far vedere che hai voglia di giocare la palla. Fino a 15 anni ho giocato a centrocampo e questo mi ha aiutato a sviluppare una tecnica migliore.

Occhio al Lione!

L’ex capitano dell’Ajax parla del Lione, prossimo avversario della Juve in Champions, mettendone in evidenza i punti di forza:

Ci giocano due miei compagni di nazionale, Memphis Depay e Kenny Tete. Ho giocato contro di loro anche quando ero all’Ajax, quindi conosco lo stadio e il club. Credo che sia una squadra molto forte, con tanti giovani. In questo senso è simile all’Ajax, perché può contare su molti giovani che vogliono crescere. Per Memphis l’infortunio è pesante e i prossimi mesi saranno importanti, ma il Lione è forte anche senza di lui, quindi dobbiamo farci trovare pronti.