Durante l’Europeo ci aveva piacevolmente sorpreso con la sua grande lezione di sportività: il c.t. spagnolo Luis Enrique conferma il suo grande rispetto per l’Italia e, a pochi giorni dalle semifinali di Nations League, lancia la sfida a Roberto Mancini e ai suoi ragazzi…



“L’Italia ha meritato di vincere”

Pochi allenatori nella storia del calcio hanno avuto il coraggio di Luis Enrique: il c.t. spagnolo, al termine della semifinale persa contro l’Italia ai calci di rigore, non solo si è complimentato con gli Azzurri, ma ha dichiarato ai media di fare il tifo per loro nella successiva finale. Una grande lezione di sportività che il tecnico asturiano ribadisce a poche ore da un’altra semifinale, questa volta di Nations League, ancora contro Mancini e i suoi:

L’Italia è al top, ha meritato di vincere l’Europeo e adesso sta continuando la striscia di partite senza sconfitte.Giocheremo in un Paese meraviglioso e abbiamo un’altra occasione per dimostrare di poter vincere. Potevamo farlo già all’Europeo e non siamo stati capaci, ora ci riproviamo pensando di poter diventare i primi a battere i campioni d’Europa. L’Italia è una squadra di altissimo livello, con una filosofia simile alla nostra, spero sia di nuovo una partita spettacolare come quella dell’Europeo



“Il nostro psicologo dice che…”

D’accordo la sportività ma Luis Enrique, come qualsiasi altro allenatore, vuole vincere. E farlo contro i Campioni d’Europa in carica può rappresentare un grande stimolo per la sua giovane Roja. Tanto che Luis Enrique svela anche un retroscena che ha come protagonista lo psicologo della Nazionale:

L’Italia non perde da oltre due anni ma, come dice il nostro psicologo, si sta avvicinando il giorno in cui perderanno. Abbiamo l’occasione di battere i Campioni d’Europa e cercheremo di sfruttarla…

Non sappiamo come andrà a finire la semifinale di Nations League. Di certo, indipendentemente da quello che dirà il campo, Luis Enrique ha già vinto la partita della sportività.