Zlatan Ibrahimovic torna in Italia e si prepara a vincere di nuovo. A rivelarlo è lo stesso attaccante svedese che, dalle colonne del mensile GQ, si dice pronto a riabbracciare il Belpaese, rivelandosi però piuttosto criptico sulla sua prossima squadra

“Italia, arrivo!”

Conclusa la sua esperienza negli Stati Uniti, il tormentone Ibra sta tenendo banco infiammando la sessione invernale del calciomercato: Milan, Bologna e Napoli sono le tre opzioni più papabili, ma attenzione anche a qualche possibile sorpresa delle ultime ore. Queste le parole del centravanti:

Arrivo presto in Italia, in una squadra che deve vincere di nuovo. Andrò in una squadra che deve vincere di nuovo, che deve rinnovare la propria storia, che è in cerca di una sfida contro tutti. Solo così riuscirò a trovare gli stimoli necessari per sorprendervi ancora. Come calciatore non si tratta solo di scegliere una squadra, ci sono altri fattori che devono quadrare. Anche negli interessi della mia famiglia. Ci vediamo presto in Italia!

“Faccio ancora la differenza”

Sarà dunque l’Italia la nuova destinazione di Zlatan Ibrahimovic: la serie A è pronta a riabbracciare uno dei suoi grandi protagonisti. Ma Ibra farà ancora la differenza nel nostro campionato? La risposta la dà lui stesso:

Io amo fare la differenza. Non voglio fare bene solo una o due cose, voglio farle bene tutte. Sono molto contento di aver fatto questa esperienza a Los Angeles, anche perché dopo l’infortunio molti dicevano che non sarei più stato in grado di giocare, invece ho dimostrato che posso ancora fare la differenza

Ibra sfida il ritorno al Milan

Ibra e la maledizione del ritorno al Milan