L’era Juric a Torino è iniziata con il grande punto interrogativo legato al futuro del Capitano Andrea Belotti, trionfatore agli Europei con la Nazionale di Roberto Mancini, ma in scadenza di contratto con i granata a giugno 2022. Ora le opzioni per il Gallo sono due: accettare la sostanziosa offerta di Cairo (si parla di un quadriennale da 3,2 milioni netti a stagione) e legarsi a vita al Toro, oppure comunicare la propria intenzione di lasciare il Piemonte già in questa sessione di mercato. Belotti, tornato oggi a Torino dopo le vacanze supplementari post Europeo, incontrerà domani mister Juric per fare il punto della situazione.



“Lo dica subito!”

In attesa della risposta del Gallo, il neo tecnico granata Ivan Juric sembra incalzare il suo capitano, con dichiarazioni piuttosto inequivocabili ai microfoni de La Gazzetta dello Sport:

Vorrei che Belotti mi dicesse che vuole restare al Torino ed essere il mio capitano. Percepisco una situazione di poca chiarezza che non mi piace. Noi siamo il Toro, dobbiamo cambiare la storia degli ultimi anni e per farlo voglio uomini disposti a dare tutto. Piuttosto che aspettare, preferisco cambiare. Se lui non sarò convinto, non lo aspetto come non aspetto nessun altro. Chi ha dubbi può andare via. Non c’è più tempo, non posso aspettare il 25 agosto

Non solo. C’è spazio anche una critica, neanche piuttosto velata, all’ultima stagione del bomber di casa Toro:

Capisco che in Andrea possano esserci ancora delle scorie dopo due anni deludenti. Ma io parto da zero e dico: due anni fa Belotti era un top player assoluto, negli ultimi due anni non lo è stato. Anzi, nell’ultimo campionato non credo abbia giocato una buona stagione. Dalla società ha ricevuto un’offerta enorme dal punto di vista economico, cifre che non prendono nemmeno giocatori che fanno 25 gol all’anno all’Atalanta o Immobile. Lo capisco ma spero che mi dica che vuole farmi vedere che non è più quello dell’ultimo anno

Ora la palla passa nei piedi di Belotti, in attesa di capire se le parole di Juric hanno ampliato la frattura oppure faranno leva sulla voglia di rivalsa del Gallo…