Alla fine Joaquín ha trovato il coraggio e ce l’ha fatta: dopo mesi e mesi di riflessioni serrate, la leggenda del Betis Siviglia ha deciso di appendere le scarpette al chiodo e lasciare così il calcio giocato, che era il suo mondo da oltre 20 anni. L’ex calciatore della Fiorentina ha annunciato la sua decisione di ritirarsi a fine stagione e progetta un futuro lavorativo decisamente…alternativo!



“Farei il pornoattore, ma…”

E ora cosa farà Joaquín? L’esterno spagnolo ha collezionato finora 473 presenze con la maglia del suo amato Betis Siviglia, dove ha mosso i suoi primi passi e dove ha poi deciso di tornare dopo la sua esperienza italiana alla Fiorentina e spera di chiudere con un trofeo la sua avventura da calciatore. Dopo, però, per lui si potrebbe aprire una strada nuova e decisamente insolita:

Sento che è arrivato il momento di smettere, d’altronde non gioco mai. Voglio continuare ad imparare nuove nuovi lavori, una volta lasciato il calcio, magari il pompiere o l’attore porno, ma non credo di essere all’altezza per una questione di misure. Parlando seriamente, mi piacerebbe fare il pompiere, la trovo una professione meravigliosa. Devi provare una grande scarica di adrenalina quando quando suona l’allarme e devi vestirti da zero

In questa prima parte di stagione, Joaquín ha collezionato appena 8 presenze in Liga per un totale di appena 101 minuti giocati. L’esterno spagnolo, nell’ultima giornata, è entrato all’89esimo del derby perso contro il Siviglia e più volte ha espresso il proprio malcontento all’allenatore Manuel Pellegrini che però ha deciso ddi puntare su altri calciatori.