In passato è stato vicino al Napoli, specie quando sulla panchina dei partenopei sedeva il suo mentore Carlo Ancelotti, mentre dall’inizio di questa sessione di calciomercato si parla di lui come possibile rinforzo per il Milan, rimasto orfano di Calhanoglu sulla trequarti. E attenzione anche alla Roma di José Mourinho, che potrebbe provare ad inserirlo nel suo 4-2-3-1. In attesa di capire quale sarà il suo futuro, una sola cosa è certa: James Rodriguez in Italia piace parecchio. E, a quanto pare, il feeling è decisamente ricambiato



“Italia, perché no?”

James Rodriguez chiama Italia. Rientrato al Real Madrid dopo il prestito all’Everton, il colombiano valuta con attenzione il proprio futuro e non esclude la pista italiana:

Ho giocato in Portogallo, Spagna, Francia, Germania, Inghilterra, mi manca la Serie A. Per me sarebbe una buona opzione. In tanti mi chiedono dove giocherò, io ancora non lo so, è un argomento complicato e vediamo cosa succederà. Di sicuro vorrei andare dove dimostreranno di volermi. Ho già giocato in tanti campionati, andassi in quello italiano sarebbe un record, non so quanti giocatori lo hanno fatto, penso pochi

Potrebbe dunque essere la volta buona per vedere James Rodriguez alle prese con la nostra serie A. Prima però bisognerà trovare una soluzione al suo pesante ingaggio da 6,5 milioni a stagione: un intervento del Real potrebbe però spingere il Bandido verso la serie A, con il Milan che, al momento, sembrerebbe in pole per la stella dei Cafeteros