Supercoppa Italiana, titolo di capocannoniere, e Scarpa d’Oro: ecco il personalissimo Triplete di Ciro Immobile, reduce da una stagione quasi perfetta, la quarta con la maglia della Lazio, quella della definitiva consacrazione a livello internazionale.



“Lazio a vita”

Premiato con la Scarpa d’Oro nella sua Torre Annunziata, Immobile ha promesso fedeltà alla Lazio, dichiarando ai microfoni di Sky Sport di non avere nessuna intenzione di cambiare squadra:

Quando ti trovi cosi’ bene con la citta’, con i tifosi, col mister e con i compagni e’ difficile prendere altre strade. Sono finiti quattro anni di lavoro e ora probabilmente col rinnovo ne iniziano altri quattro con dentro la Champions e nuove motivazioni: questo da’ la carica giusta per ripartire, anche perche’ la Lazio non fa la Champions da tanti anni e vogliamo fare bella figura



“Scarpa d’Oro? Da pelle d’oca”

Immobile meglio di Lewandowski e di Cristiano Ronaldo. A dirlo è la classifica della Scarpa d’Oro, competizione che premia il bomber più prolifico d’Europa tenendo conto del coefficiente di difficoltà dei vari tornei. Un’emozione che Immobile prova a descrivere così:

Una soddisfazione incredibile. C’e’ dietro tutto un lavoro personale, di squadra e dello staff. Se andiamo a leggere i nomi dei calciatori che hanno vinto questo premio negli anni viene la pelle d’oca. E poi sto facendo passi avanti nella classifica marcatori della Lazio: ho superato Chinaglia, che per questo club e’ stato come un Dio, so che Piola e Signori stanno davanti e lavorero’ per segnare ancora