In estate hanno preso i migliori calciatori al mondo ma, almeno per i cartellini, non hanno speso un euro che sia uno. L’ultimo calciomercato del PSG ha fatto discutere e parecchio: come può un solo club ingaggiare campioni del calibro di Messi, Ramos, Hakimi, Donnarumma e Wijnaldum senza violare i parametri del Fair Play finanziario?



“Non abbiamo fatto nulla di sbagliato”

Dopo aver saccheggiato le rivali europee offrendo ai calciatori ingaggi decisamente fuori mercato, il PSG è finito nel mirino di stampa e tifosi (avversari, ovviamente) per presunta violazione del Fair Play Finanziario. Accuse che però l’allenatore Mauricio Pochettino respinge con decisione al mittente dalle colonne di Marca:

Non stiamo facendo assolutamente niente fuori dalle regole, anzi tra le big siamo la squadra che ha speso meno acquistando giocatori a parametri zero. A volte si parla troppo senza sapere, andassero a controllare i conti di altre società e chissà che sorprese troverebbero..



“Messi? Leonardo mi ha chiamato e…”

Il fiore all’occhiello di una campagna acquisti straordinaria è senz’altro Leo Messi. Pochettino svela i retroscena che hanno portato la Pulce all’ombra della Tour Eiffel:

Leonardo mi chiama per dirmi: c’è la possibilità di tesserare Messi, ti piacerebbe? Cioè mi ha pure chiamato per chiedermelo… Gli ho risposto: è uno scherzo o è davvero possibile? E allora sono iniziati i colloqui, tutto è stato molto veloce