Goran Ivanisevic è stato uno dei tennisti più amati della storia del tennis. Giocatore controverso, con un servizio micidiale, ha avuto il suo apice nel 2001, quando è riuscito a vincere il torneo di Wimbledon grazie ad una Wild Card…

La folle impresa di Goran…

Nella gloriosa storia di Wimbledon, l’edizione del 2001 è già leggenda. La prima sorpresa la regala il giovane svizzero Roger Federer capace, al quarto turno, di eliminare Pete Sampras, campione in carica. Tra le teste di serie non è presente Goran Ivanisevic. Ormai quasi 30enne, il croato si presenta al torneo sull’erba da 125° al mondo, tanto da essere inserito nel tabellone con una Wild Card. Reduce da una pesante sconfitta, al Queen’s, al primo turno (contro l’italiano Cristiano Caratti), Goran Ivanisevic sembra destinato ad una figuraccia sull’erba inglese. Invece, il croato lascia tutti a bocca aperta, eliminando, via via, giocatori decisamente più quotati di lui. Colpiti dal suo micidiale servizio, cadono giocatori del calibro di Carlos Moya, Andy Roddick, Greg Rusedski, Marat Safin e Tin Henman. In finale se la vede con Patrick Rafter, testa di serie N.3 del tabellone. Non c’è storia, il croato si sbarazza dell’australiano (6-3, 3-6, 6-3, 2-6, 9-7) e conquista il primo titolo dello Slam. Tra le lacrime, Goran festeggia il trofeo più importante e inatteso della sua lunga carriera…

Sarà ricordata come la finale di Wimbledon con l’atmosfera migliore, come una partita di calcio. Era come stare in uno di quegli stadi della Premier League. Mi sono svegliato alle 05:00 del mattino, non riuscivo a dormire, non vedevo l’ora di iniziare. E’ vero che non è stata una finale molto bella, il tennis non era spettacolare, ma dal lato emozionale è stata una delle più affascinanti...

Dedica speciale e immortalità…

Travolto dall’emozione, Mr.Ace dedica il successo all’amico Drazen Petrovic, cestista NBA morto tragicamente in un incidente d’auto. Al suo ritorno in Patria, a Spalato, c’era oltre 120.00 persone a festeggiare quella che, ad oggi, è l’impresa più sconvolgente mai avvenuta nel torneo più prestigioso del circuito. Goran Invanisevic ha vinto 22 tornei di singolare in carriera ma la vittoria a Wimbledon nel 2001 è quella che l’ha reso immortale…