Chi dice che il cucchiaio serve solo per mangiare evidentemente non ha mai visto Totti e Pirlo calciare un rigore…

De gustibus…

C’è chi i rigori li calcia di potenza, una botta forte e centrale sotto la traversa, c’è chi invece sceglie la precisione, un conclusione angolata a pelo d’erba, e poi ci sono quelli che preferiscono il cucchiaio…

Dalla tavola al campo

Sul dizionario della lingua italiana, alla voce cucchiaio si legge, accanto al tradizionale significato di posata, la seguente definizione:

Nel gioco del calcio, tiro in porta, e in particolare calcio di rigore, fatto colpendo da sotto il pallone per scavalcare il portiere con un pallonetto.

Da Panenka a Totti

Da Totti a Pirlo, da Zidane a Riquelme, il club del cucchiaio, fondato da Antonin Panenka il 20 giugno 1976, ammette non soltanto fuoriclasse di prima grandezza tra i propri membri, ma anche onesti gregari come Felipe Melo e Gonzalo Pineda.