Il Chievo paga per tutti? Sì, secondo Luca Campedelli, che denuncia una, a suo dire, netta disparità di trattamento da parte della FIGC:

La Figc non ci ha fatto iscrivere per alcuni arretrati nei versamenti Iva, abbiamo chiesto di pagare a rate, la prima rata pagata il 28 giugno: 800.000 euro dei 18 milioni che devo allo Stato ma non è bastato. Il calcio vive sui debiti e li pagherò però alla fine paghiamo solo noi. L’idea di Pellissier? Leggo che vuole rilevare il club, a capo di una cordata. Sono pronto a parlarne, per i tifosi e per i 50 dipendenti.