Se fare il Triplete è impresa ardua, fare il Sex-tuple è un qualcosa di quasi impossibile. Ci ha però poi pensato il Bayern Monaco di Hans-Dieter Flick a riscrivere ancora una volta la storia: con la vittoria per 1-0 sul Tigres (firmata da un gol del difensore Pavard) i tedeschi si sono infatti laureati campioni del mondo per club. Si tratta del sesto trionfo dopo la coppa nazionale, il campionato, la Supercoppa tedesca, la Champions League, Supercoppa Europea…



Come il Barça di Guardiola

Solo una volta, almeno fino a ieri, una squadra era riuscita ad inanellare il Sex-tuple: stiamo parlando del Barcellona di Pep Guardiola, il primo club a centrare tutti e sei i trofei nel 2009, quando Messi e compagni alzarono Liga, Copa del Rey, Supercoppa di Spagna, Champions League, Supercoppa Europea e Coppa del Mondo per club. Praticamente un trionfo, alla prima stagione in panchina per il tecnico catalano.



Il precedente…maltese

Non sarà la stessa cosa, ma c’è un’altra squadra in Europa che ha fatto qualcosa del genere. Stiamo parlando dei maltesi del Valletta che, nella stagione di grazia 2000/01, sono usciti a vincere tutti i trofei a cui hanno preso parte, ossia Premier League, Coppa Nazionale, Supercoppa di Malta, Lowenbrau Cup, Super 5 Lottery Tournament e Malta Centenary Cup. Il totale, anche qui, dice 6 trofei, ma tutti a livello nazionale.



Sex-tuple mancati

Tutte le altre, invece, non ce l’hanno fatta. All’Inter post Triplete allenata da Benitez sfuggì solo la Supercoppa Europea, mentre per i Bayern Monaco del 2013 fu fatale la Supercoppa di Germania, persa contro il Dortmund. Il Barcelona sfiorò l’impresa altre due volte: nel 2011 però si arrese al Real Madrid in finale do Copa del Rey, mentre nel 2015 fu l’Athletic Bilbao a spezzare il sogno in Supercoppa di Spagna…