L’inizio di stagione della nuova Olimpia di coach Ettore Messina è da applausi. Vinta la Supercoppa senza perdere una partita, l’AX ha approcciato campionato ed Eurolega al meglio. In tanti iniziano a credere che possa essere l’anno buono per la società di Giorgio Armani…

I ragazzi del presidente

Non ci sono dubbi. Quest’anno coach Ettore Messina ha la squadra che voleva. La scorsa stagione, ha dovuto accontentarsi. Bene, da presidente biancorosso (doppio ruolo societario per coach Messina, meglio ricordarlo) non ha badato a spese. Si è assicurato elementi funzionali al suo credo cestistico. Ha preso un signore della difesa come Kyle Hines, un vincente come Gigi Datome e una batteria di attaccanti come Malcolm Delaney e Kevin Punter che sanno pure difendere. Ecco, la difesa. Storicamente, l’ex allenatore della Nazionale è un fissato della difesa. Se non difendi, con coach Ettore Messina il campo non lo vedi mai. Ogni successo passa dall’approccio difensivo. Ins tile Gregg Popovich, suo maestro a San Antonio, sta forgiando una squadra che difenda in maniera assatanata, così da poter ripartire alla grande…

“L’esperienza accanto a Gregg Popovich, il capo allenatore degli Spurs, mi ha fatto crescere molto. Attorno a sé ha creato un’organizzazione che ha una tensione sincera di rispetto per le persone, per il lavoro svolto. Non c’è l’incubo del risultato, non ho mai visto nessuno perdere con lo spirito di lui e degli Spurs. Si può anche perdere, ma perdere mettendo le cose in prospettiva. Ci sono problemi più seri di una partita di pallacanestro.

Obiettivi importanti

Il popolo biancorosso è stanco di aspettare. La voglia di tornare a primeggiare in Europa è tangibile. In Italia, a fasi alterne, l’Olimpia ha regalato dei bei momenti al suo pubblico ma, in Eurolega, le delusioni sono state tantissime. L’ultimo buon cammino in Eurolega risale alla stagione 2013/14 (quarti di finale). L’ultimo successo in Europa è vecchio di 32 anni (1987/88). Dati che confermano come sia l’Europa il vero obiettivo di questa Olimpia. Le Final Four sono un obiettivo chiaro, lineare, corretto. Coach Messina si è circondato dei giocatori giusti per arrivare fino in fondo in Eurolega. Ovviamente sempre difendendo alla grande…