Nel calcio i miracoli esistono: così, capita che una squadra riesca a rendere possibile l’impossibile, trasformando il sogno in realtà…

1) Danimarca ‘92

Nell’estate 1992, a dieci giorni dall’inizio degli Europei in Svezia, la Yugoslavia viene estromessa dalla competizione a causa della guerra che sta dilaniando il Paese… Al suo posto, viene ripescata la Danimarca: il commissario tecnico Richard Møller-Nielsen richiama d’urgenza i calciatori dalle vacanze, ma assemblare una squadra in poco più di una settimana appare un’impresa impossibile… E infatti, dopo un pari e una sconfitta nelle prime che partite, gli scandinavi sembrano ormai spacciati: devono battere la Francia e sperare l’Inghilterra non faccia altrettanto con i padroni di casa svedesi… Incredibile, ma vero: Laudrup e compagni superano 2-1 i galletti d’Oltralpe e il contemporaneo ko dei Tre Leoni regala ai biancorossi l’accesso alle semifinali! Prossimo avversario, l’Olanda campione d’Europa in carica: una sfida dall’esito sulla carta scontato, ma la sorpresa è dietro l’angolo: al termine dei supplementari il risultato rimane inchiodato sul 2-2… Ai rigori Van Basten tradisce gli Oranje e la Danimarca vola in finale, dove ad attenderli troveranno la Germania campione del Mondo in carica… Anche stavolta, sulla carta non c’è confronto, ma nel calcio i miracoli esistono: gli attacchi tedeschi si infrangono sulle manone di Peter Schmeichel, i gol di Jensen e Vilfort valgono la Coppa! Danimarca campione d’Europa, chi l’avrebbe mai detto!

2) Grecia 2004

Quando la modesta Grecia guidata dal Santone tedesco, Otto Rehhagel, supera 2-1 i padroni di casa del Portogallo nella partita inaugurale di Euro 2004, si capisca subito che il torneo riserverà clamorose sorprese, sovvertendo i pronostici della vigilia… Così sarà, perché le due squadre si ritroveranno di fronte in finale e ad avere la meglio saranno proprio gli ellenici, capaci di eliminare nel turno precedente i campioni in carica della Francia grazie a un gol del legnoso centravanti Angelos Charisteas, che si ripeterà contro i portoghesi, decretando l’inatteso trionfo greco!