Gonzalo Higuain alza la voce e chiede rispetto. Dopo giorni di polemiche legate al suo esordio amaro nella Mls americana, il Pipita spiega i motivi che hanno scatenato la sua feroce reazione dopo il rigore sbagliato nel corso della gara persa per 3-0 dalla sua Inter Miami contro il Philadelphia Union…

Incubo americano

Protagonista in negativo della gara, Higuain prima ha sbagliato un calcio di rigore, spedendo alle stelle l’unica possibilità di ricucire lo svantaggio sul risultato di 2-0 per gli avversari poi, non contento, si è azzuffato con i difensori del Philadelphia, accorsi -come spesso si fa- a festeggiare l’errore del rigorista, rischiando peraltro un cartellino rosso che però l’arbitro ha deciso di risparmiargli.



“Pretendo rispetto”

Ora però il Pipita non ci sta e spiega i motivi della sua reazione respingendo con forza tutte le accuse di poco fair play piovutegli addosso da più parti:

C’e’ stata una mancanza di rispetto e ho reagito. In cinque si sono fatti sotto, mi hanno provocato. Credo nel fair play ma sono una persona emotiva, non posso accettarlo e tollerarlo

Miami fanalino di coda

La situazione in casa Inter Miami si fa sempre più complicata: nonostante gli arrivi di Matuidi e Higuain, la compagine della Florida staziona sempre all’ultimo posto in classifica con 11 punti in 14 gare, avendo collezionato tre sconfitte nelle ultime quattro gare di campionato. Un trend negativo che nemmeno gli arrivi di Matuidi e Higuain è riuscito ad invetrire…

Copy: szwejzi