Haaland al Bayern? Meglio di no, almeno secondo il parere di Fjørtoft: ecco perché…

Rischio dualismo

Non sa ancora dove giocherà nella prossima stagione, ma ad Erling Haaland sogna palcoscenici più prestigiosi di quello che oggi gli offre il Dortmund… Tra le big interessate al gioiellino norvegese anche il Bayern, ma a Monaco l’ex Salisburgo rischierebbe di pestarsi i piedi con Robert Lewandowski, un’eventualità da scongiurare secondo Fjørtoft:

Penso che nessuno, neanche Erling o la sua famiglia, sappia dove giocherà nella prossima stagione, il mondo del calcio sta cambiando. E non è detto che non resti al Borussia. Haaland non cerca il denaro, non lo ha mai fatto. Pensa sempre al suo sviluppo come calciatore, ma se va al Bayern, da quelle parti avranno un problema di lusso. E Lewandowski non ne sarebbe felice, quindi mi suona complicato.

Personalità

Qualunque sarà la sua prossima squadra, Haaland non avrà problemi ad imporsi grazie alla personalità che a soli 21 fa di lui un veterano:

Uno dei suoi punti forti è la capacità di ignorare la tensione. Non sono preoccupato per lui, si prepara sempre molto bene. Nella sua vita privata è un ragazzo di 21 anni come tanti, educato e umile, che si diverte a giocare a calcio. Ma quando lo vedi in partita pensi che abbia una personalità del tutto differente.