Guardiola in pensione? Troppo presto, la strada è ancora lunga e i trofei da vincere tanti…

Retromarcia

Giunto alla soglia dei cinquant’anni, Pep Guardiola medita sul futuro e allontana l’ipotesi di un pensionamento anticipato:

Prima pensavo che sarei andato presto in pensione. Ora sto pensando che mi ritirerò più vecchio. L’esperienza ti aiuta, soprattutto nel modo in cui vivo la mia professione.

Premier equilibrata

A riaccendere l’entusiasmo di Guardiola per la sua professione ha contribuito il grande equilibrio di una Premier mai così incerta, in cui ogni risultato è possibile, anche quello sulla carta più impensabile:

Prima del mio arrivo chi la conosceva mi diceva che tutti potevano perdere con tutti, ma io questo non l’ho visto fino ad ora. Adesso, per la prima volta, vedo in Premier League che una squadra è in grado di perdere o vincere sette partite e poi dopo pareggiare e dopo perdere di nuovo. I risultati sono imprevedibili.