Giroud e Ibra: coppia possibile oppure uno esclude l’altro?

Insieme per vincere

Non vede l’ora di giocare con Ibrahimovic, Olivier Giroud, sicuro che non ci saranno problemi di convivenza sul campo:

Prima di tutto vorrei dire che è un grande onore poter giocare insieme a un grande calciatore come Ibra. E’ il mister però che disegnerà la squadra e spetterà a lui decidere come giocheremo e la formazione. Penso che sia semplice avere una buona intesa con giocatori come Zlatan e penso che possiamo essere complementari indipendentemente dal modulo. Ibra ha una grande personalità. Sono sicuro che saremo un’ottima coppia e non vedo l’ora di scendere in campo con lui. Sono arrivato con umiltà al Milan e per lavorare duro. Sarà Pioli a decidere. Potrà contare su due attaccanti con qualità differenti.

Complementari

Entrambi alti e fisicati, Ibra e Giroud potrebbero finire per prestarsi i piedi, ma il francese è convinto che le sue caratteristiche si sposino invece alla perfezione con quelle dello svedese:

E’ un argomento che preoccupa molti, ma io non sono l’allenatore e non so dire molto da un punto di vista tecnico o tattico su me e Ibra. Ma ripeto che non vedo l’ora di allenarmi con Zlatan. Posso adattarmi a tutte le situazioni e non è impossibile vederci giocare insieme secondo me. Potremmo avere un’ottima intesa con le nostre caratteristiche complementari. Ibra ultimamente agisce più da play in attacco e potremmo divertirci a giocare insieme. Ma non è questa la questione più importante. Non si parla di Ibra o Giroud, ma di una squadra con tanti buoni giocatori. Vogliamo dare il massimo per questa squadra. Più opzioni abbiamo, meglio è.