Rinnovare o non rinnovare? Questo è il problema di tanti campioni della nostra serie A, tutti accomunati da un contratto che si avvicina alla scadenza senza aver ancora trovato un accordo con i rispettivi club di appartenenza. Scopriamo insieme quali sono i casi più spinosi del nostro campionato…



Rinnovi spinosi: tutti i casi

  • GIGIO DONNARUMMA (MILAN)
    Quando c’è Mino Raiola di mezzo, rinnovare il contratto di un calciatore può sembrare un’impresa titanica. Chiedere per informazioni al Milan, che appena chiuso il capitolo Ibrahimovic si trova costretto a riaprire le trattative col Superagente sul fronte Donnarumma. Gigio, 21 anni e uno stipendio da 6,5 milioni, tramite Raiola chiede un adeguamento a 10 milioni, cosa che il club rossonero al momento non può garantire, visto che in via Aldo Rossi si lavora per limare il monte ingaggi, non certo per aumentarlo. La trattativa si prospetta lunga e difficile, anche perché il giocatore già a gennaio sarebbe libero di firmare a zero con qualsiasi altro club…

  • PAULO DYBALA (JUVENTUS)
    In attesa di capire gli sviluppi dell’affare Suarez, la Juventus è in ansia per il suo gioiello, che per rinnovare il proprio contratto con i bianconeri chiede almeno 15 milioni di euro, forte dei contratti monstre percepiti da alcuni compagni (Ramsey e Rabiot) di cui si sente decisamente più indispensabile. Il suo contratto scade il 30 giugno 2022: o si troverà una soluzione entro i prossimi mesi, oppure tra le parti sarà addio…

  • LAUTARO MARTINEZ (INTER)
    Da oggetto del desiderio del Barcellona a giocatore in odore di rinnovo. O, meglio, di adeguamento, visto che il suo contratto scade nel 2023. Solo che, lusingato dalle attenzioni catalane, Lautaro chiede un incremento salariale dagli attuali 2,3 milioni ad almeno 7 milioni. Praticamente il triplo. Una richiesta che fa riflettere i dirigenti nerazzurri, che valutano anche l’ipotesi della cessione…

  • FEDERICO CHIESA (FIORENTINA)
    A più di un anno dal suo sbarco a Firenze, Rocco Commisso non è ancora riuscito a sbrogliare la matassa legata a Federico Chiesa, talentoso attaccante viola che però, di rinnovare il contratto, non sembra proprio avere intenzione. Il numero uno gigliato spinge per un rinnovo che sembra improbabile, e per cedere il suo talento chiede almeno 70 milioni: una cifra decisamente poco in linea sia con le prestazioni dell’esterno, sia con il mercato attuale. Il contratto in essere scade nel 2022: o sarà accordo oppure, tra un anno, la cessione pare inevitabile…

  • NICOLO’ ZANIOLO (ROMA)
    Infine c’è spazio anche per l’astro nascente di casa Roma, arrivato in giallorosso nel 2018 nell’ambito dell’affare Nainggolan. In attesa di capire l’effettiva portata del progetto di Friedkin, Zaniolo è legato ai giallorossi fino al 2024, con un contratto da 1,8 milioni più bonus. L’agente Vigorelli chiede con forza il raddoppio, ma in casa Roma i rinnovi di contratto non sono ancora la priorità. Almeno per il momento…

Copy:  mhosein10, ReyesDesignz e ShivRenders