La Formula 1 è saldamente nelle mani della Mercedes. Il dominio della scuderia tedesca è totale. Merito di tanti fattori e di un uomo che sa come gestire tutte le componenti: Toto Wolff.

La storia di Toto

Nato a Vienna il 12 gennaio 1972, Torgen Christian Wolff è noto, nell’ambiente della Formula 1, con il soprannome di Toto. Attuale Team Principal della Mercedes, ha trascorso la sua vita nel mondo dei motori. Ex pilota (con discreti risultati), si è dimostrato, già in giovane età, un imprenditore dal grande fiuto per gli affari. Tante le società che lo hanno visto presente (con quote societarie) che hanno poi spiccato il volo. Dopo una parentesi alla Williams, nel 2013 è entrato a far parte della scuderia Mercedes, acquistandone anche il 30% (di Mercedes Grand Prix). Conosce ben sei lingue (tra cui l’italiano) ed è un vincente. Con lui al timone, la Mercedes è diventata la scuderia più dominante in Formula 1.

Novantadue vittorie, chi lo avrebbe mai detto quando abbiamo cominciato insieme questa avventura nel 2013? Un numero quasi surreale. Passione, energia, è questo che Lewis mette in questo sport. Il talento e l’abilità sono tangibili. Credo che ciò che abbiamo visto quest’anno per la prima volta con Lewis è che lui migliora ogni weekend.

Numeri da autentico imperatore

Da quando Toto è diventato Team Principal della Mercedes, le vittorie sono state tantissime. Ha già conquistato sei titoli Mondiali Costruttori e il settimo è ad un passo. Insieme al suo figliol prodigo Lewis Hamilton, ha vinto cinque titoli Mondiali e, salvo imprevisti, il sesto è molto vicino. Insomma, non c’è GP in cui la Mercedes non sia la favorita. Toto Wolff è l’imperatore del circus. Tutto passa dal suo ghigno… La Mercedes ringrazia: con la sua leadership, il futuro è roseo, anzi argento.