Italia-Inghilterra, una grande finale degna di un grande Europeo. Il primo itinerante della storia, il primo grande evento che sembra aver mandato finalmente agli archivi uno degli anni più brutti e complicati di sempre. Toccherà quindi agli Azzurri di Roberto Mancini provare a rovinare la festa degli inglesi, che -forti del sostegno del proprio pubblico- si sentono già sicuri della vittoria al ritmo incessante del tormentone “it’s coming home“…



Come gioca l’Inghilterra?

La Nazionale dei Tre Leoni è una squadra solida e concreta, che ha negli esterni offensivi il proprio punto di forza: notevole l’Europeo di Sterling, uno che con le sue accelerazioni ha dato del filo da torcere a tutte le squadre affrontate fino a questo momento, semplicemente pazzesco il senso del gol di Harry Kane mentre -almeno fino a questo momento- anche le perplessità legate alla fase difensiva sono semplicemente crollate di fronte all’evidenza dei numeri. L’Inghilterra ha infatti subito un solo gol in tutto l’Europeo, peraltro su calcio piazzato, in semifinale contro la Danimarca. Per il resto solo clean sheets per Pickford e compagni…



Italia, è la decima finale

Per gli Azzurri di Mancini si tratta della decima finale assoluta in una grande manifestazione internazionale: 6 giocate al Mondiale e 4 (compresa questa) in una fase finale dell’Europeo. Lo score vede l’Italia vincente in 5 casi (4 Mondiali e un solo Europeo) su 9, ma domenica sarà senz’altro aggiornato, in un senso o nell’altro. Per ora Mancini può consolarsi con la striscia di 33 risultati utili consecutivi, formata da 27 vittorie e 6 pareggi, con 86 gol fatti e 10 subiti.



Fattore Wembley

C’è però il fattore Wembley dalla parte dell’Inghilterra: 60mila tifosi inglesi pronti a sostenere la di nuovo la propria Nazionale, che ha giocato 6 gare su 7 tra le mura amiche. Southgate definisce un onore poter ascoltare dal campo il ruggito di Wembley:

Ascoltare Wembley e tutto il paese è stato un onore. Non posso essere più orgoglioso di avere l’opportunità di guidare il mio paese e portare felicità in questo momento così difficile. È una sensazione davvero speciale

Ora l’Italia avrà l’occasione di scrivere un pezzo di storia. Contro tutti e contro tutto.