Ci sarà il Belgio sulla strada dell’Italia: la vittoria agli ottavi di finale contro il Portogallo ha regalato a Lukaku e compagni l’accesso ai quarti di finale contro gli Azzurri di Mancini. Appuntamento venerdì alle ore 21 a Monaco di Baviera: chi vince conquista un posto in semifinale…



La corazzata belga

Il Belgio, fino a questo momento, ha solo vinto: dopo aver chiuso con 9 punti in saccoccia il gruppo B contro Russia, Danimarca e Finlandia, gli uomini di Martinez hanno superato anche il Portogallo di Cristiano Ronaldo agli ottavi: il tutto subendo un solo gol in 4 partite. Eppure il punto debole della formazione belga sembra proprio la difesa: alti e possenti, ma anche lenti e macchinosi i tre centrali Alderweireld, Vertonghen e Vermaelen non sempre si sono dimostrati affidabili. Diverso il discorso per quanto riguarda il Belgio dalla cintola in su: De BruyneHazard e soprattutto Romelu Lukaku garantiscono fantasia e tanti gol, al netto degli infortuni che potrebbero mettere fuori causa i primi due. Nel caso, Mertens e Ferreira Carrasco rappresentano alternative di sicura affidabilità.



Martinez cerca il primo titolo!

La mano di Martinez si vede, gioco e risultati parlano per lui: non è un caso che sotto la sua gestione il Belgio abbia raggiunto il suo miglior piazzamento ai Mondiali, il terzo posto a Russia 2018. L’ex tecnico dell’Everton ha saputo valorizzare al meglio i calciatori a propria disposizione, creando un gruppo compatto in cui tutti remano dalla stessa parte, ed è riuscito a dare alla squadra un’identità precisa.

“De Bruyne e Hazard? Non si sono allenato”

E’ proprio la questione infortuni a tenere banco in casa Belgio. All’indomani della gara vinta contro il Portogallo, Roberto Martinez ha fatto il punto della situazione in conferenza stampa:

Come sapete, oggi Eden Hazard e De Bruyne non sono stati in grado di allenarsi. Avranno altre 24 ore, è una corsa contro il tempo ma aspetteremo l’ultimo momento per prendere una decisione.Ora non sono in grado di dire se giocheranno, ma cercherò di averli a disposizione. Per domani sarà difficile, specie per Hazard che ha un problema muscolare, però magari spero di andare avanti e di averli a disposizione successivamente. Ma domani la decisione spetterà più ai medici che a me

Sull’Italia di Mancini, Martinez sembra poi avere e idee chiare:

Sarà una grande partita. Mancini ha fatto un ottimo lavoro con l’Italia, facendo crescere il gruppo con un’ottima dinamica. Mi aspetto una bella sfida perché affronteremo la migliore squadra del torneo