Una vera e propria umiliazione. Difficile definire altrimenti la figuraccia rimediata in Conference League dalla Roma di José Mourinho, sconfitta con un clamoroso 6-1 dai norvegesi del Bodo Glimt, squadra numero 218 del ranking Uefa. Non è la prima volta che i giallorossi subiscono una sonora sconfitta nelle coppe europee: scopriamo insieme quali sono i precedenti più famosi degli ultimi anni…



Le umiliazioni della Roma europea

  • MANCHESTER UTD-ROMA 7-1 (2006/07)
    Ci credeva, eccome, la Roma, quando si presentò ad Old Trafford per il ritorno dei quarti di finali di Champions, dopo aver vinto 2-1 la gara di andata all’Olimpico. solo che finì in disfatta: Spalletti e i suoi subirono un’imbarcata memorabile, con 7 reti segnate da Carrick (doppietta), Cristiano Ronaldo (doppietta), Alan Smith, Rooney ed Evra. Lo stesso Totti definì la notte di Manchester come “la più triste della sua intera carriera”. Ma il peggio doveva ancora venire…
  • ROMA-BAYERN MONACO 1-7 (2014/15)
    Passati 7 anni, la Roma ne prende altre 7, ma questa volta davanti al suo pubblico. Troppo forte il Bayern Monaco per la formazione di Rudi Garcia, letteralmente schiantata dalla doppietta di Robben e dai gol dei vari Gotze, Lewandowski, Muller, Ribery e Shaqiri. La Champions dei giallorossi, in questo caso, finì con il terzo posto nel girone e la qualificazione all’Europa League.
  • BARCELLONA-ROMA 6-1 (2015/16)
    C’è anche il Barça nell’album dei ricordi amari dei tifosi romanisti: il 24 novembre 2015, al Camp Nou, gli allora campioni d’Europa regolarono la Roma con un clamoroso 6-1 (doppiette di Messi e Suarez, reti di Piqué e Adriano) dopo l’1-1 della gara di andata all’Olimpico. In questo caso la Roma riuscì a passare il turno, ma il camino dei giallorossi is fermò agli ottavi per mano del Real Madrid.
  • LIVERPOOL-ROMA 5-2 (2017/2018)
    Ad Anfield la Roma perdeva per 5-0 (doppiette di Salah e Firmino e gol di Mané) dopo 80 minuti di sofferenza purissima: le reti di Dzeko e Perotti nel finale sembravano solo gol del bandiera, ma ebbero invece il merito di riaprire il discorso qualificazione, visto che nella semifinale di ritorno i giallorossi di Di Francesco vinsero all’Olimpico per 4-2, sfiorando quindi l’accesso alla finalissima….
  • MANCHESTER UNITED-ROMA 6-2 (2020/21)
    Ancora il Manchester, non più di Ferguson ma dell’allievo Solskjaer, non più in Champions ma in Europa League. La semifinale di andata giocata ad Old Trafford fu un’altra umiliazione per la Roma, questa volta targata Fonseca, che alla mezz’ora era in vantaggio per 2-1 grazie alle reti di Pellegrini e Dzeko. Poi il ritorno dei Red Devils, con le doppiette di Fernandes e Cavani, oltre ai gol di Pogba e Greenwood. Il 3-2 del ritorno all’Olimpico ovviamente non bastò per l’accesso alla finalissima.
  • BODO/GLIMT-ROMA 6-1 (2021/22)
    Infine c’è gloria (si fa per dire…) anche per José Mourinho, alla sua prima umiliazione sulla panchina giallorossa: la formazione ampiamente rimaneggiata non può bastare per giustificare la vergognosa prestazione sul campo dei norvegesi del Bodo/Glimt, capaci di rifilare addirittura 6 reti a Rui Patricio e compagni nel girone di Conference League…

Copy: TaufikRender