Era il Re di Cagliari, l’erede di Gigi Riva, ma oggi Dario Silva fa il pizzaiolo a Malaga…

Dal campo al forno a legna

Sono ormai lontani i tempi in cui l’ex attaccante uruguagio entusiasmava il pubblico cagliaritano a suon di gol… Oggi la sua vita non è più quella di una volta, ma lui riesce sempre a vedere il bicchiere mezzo pieno:

Sono azionista del locale e faccio parte del gruppo che lo gestisce: faccio di tutto. Non gestisco solo il locale, ma sono anche in sala a contatto coi clienti. Mi piace la mia nuova vita: è diversa da quella che facevo prima, qui vengono sempre tanti giocatori e siamo vicini al mondo del calcio. Volevo far sapere alla gente dove ero finito. Per me è stato bello tutto quello che ho fatto da calciatore.

La vita dopo l’incidente

I suoi genitori gli hanno insegnato che ci si può rialzare dopo ogni caduta e Dario è riuscito a trovare dentro di sè la forza per tornare a sorridere dopo il terribile incidente automobilistico in seguito al quale perse una gamba:

Sì, mi é capitato questo incidente e mi sono fatto male. Per fortuna non ho ferito nessun altro e sono stato il solo a subirne le conseguenze. Quando sono andato dall’ortopedico mi hanno fatto una protesi: me la sono messa e sono uscito. Il dottore mi ha detto che non aveva mai visto una cosa simile: non riusciva a spiegarsi come fosse possibile che riuscissi già a camminare. Secondo lui ripartire sarebbe stato difficile, ma io sono uscito perché volevo andarmene dall’ospedale. Quel giorno ho provato grande gioia: mi sembrava strano camminare di nuovo.

Credit Artwork: CLEANPNG