Somiglia sempre più a un enigma Douglas Costa, un rompicapo complicatissimo che nessuno sinora si è rivelato capace di risolvere: il brasiliano resta oppure va?

Il lampo di Flash

Quando meno te l’aspetti, ecco il lampo di Flash, che spezza l’equilibrio e fa saltare il banco! Flash, per chi non lo conoscesse, è tra i Supereroi più amati dell’universo DC, al secolo Barry Allen, l’uomo più veloce al mondo! Così ci piace rappresentare Douglas Costa, che veloce lo è sia di piede che di testa: impossibile stargli dietro quando parte palla al piede, non lo prendi neppure su uno scooter! Se sta bene, uno come il brasiliano ex Bayern non lo escludi mai dall’undici titolare e se hai la fortuna di averlo in panchina lo metti dentro per forza, prima o poi…

Sempre rotto!

Se sta bene, dicevamo… Ma quand’è che sta bene il brasiliano? Douglas paga a caro prezzo l’estrema fragilità dei propri muscoli, che gli impone frequenti stop, confinandolo a lungo in infermeria e privando la Juventus di una pedina fondamentale… Nessuno in casa bianconera mette in discussione lo straordinario talento dell’ex Bayern, ma il talento non basta se non è adeguatamente supportato da un fisico affidabile: così, Fabio Paratici medita sul da farsi e valuta la cessione della freccia carioca, sperando di monetizzare il più possibile… Il vuoto lasciato da Costa potrebbe essere colmato dallo spagnolo Pedro, in scadenza di contratto col Chelsea, e molto apprezzato da Sarri,che lo rivorrebbe con sè dopo averlo allenato a Londra…