Potrebbe esserci ancora una volta Parma nel destino di Gianluigi Buffon. L’ormai ex numero 1 della Juventus e della Nazionale starebbe infatti pensando di chiudere il cerchio della sua straordinaria carriera tornando proprio là dove tutto ebbe inizio



Parma, ieri come oggi

Era il lontano 1995 quando un giovanissimo Gigi si affacciava al grande calcio sbarrando la porta del Parma al Milan di Roberto Baggio e George Weah: l’infortunio di Bucci portò il tecnico ducale Nevio Scala ad una scelta coraggiosa, come quella di preferire il giovanissimo Buffon al secondo portiere Nista. Sulla bontà dell’operazione, con il senno di poi, ci sono ben pochi dubbi, così come sul legame che -in quegli anni- si è creato tra Buffon e la città di Parma. Che ora, nel momento più difficile dopo un’amara retrocessione, prova a ripartire da una certezza come Gigi, chiamato in prima persona dall’ex compagno Maresca, oggi tecnico dei ducali.



“Una pista percorribile”

In attesa che Supergigi sciolga le riserve, ad alimentare le speranze dei tifosi ducali ci pensa il suo agente Silvano Martina che non si sente di escludere una scelta di cuore nonostante le tante offerte pervenutegli per il numero 1 dell’Italia campione del Mondo nel 2006:

Parma è una pista percorribile. È ancora tutto aperto, Gigi sta prendendo in considerazione tutte le ipotesi. Tra queste c’è anche Parma

Riportare il Parma in serie A, a quasi 44 anni, sarebbe l’ennesima grande sfida di una carriera straordinaria. Guai però a pensare che possa essere l’ultima…