Matthijs de Ligt pentito di aver scelto la Juventus? La bomba arriva direttamente dall’Olanda porta la firma di Patrick Kluivert, un tempo stella della nazionale Oranje e oggi responsabile del settore giovanile del Barcellona.

“Credo si sia pentito”

Kluivert, in un’intervista ai media spagnoli, ha parlato così dell‘impatto del suo connazionale in serie A:

De Ligt è andato alla Juventus, ma penso proprio si sia pentito. Del resto, la vita è fatta così: si prendono decisioni giuste e decisioni sbagliate dalle quali bisogna sempre imparare

Un giudizio piuttosto netto, forse influenzato dal parallelismo che Kluivert vede con la sua carriera sportiva: arrivato al Milan nel 1997 con l’etichetta di Campione d’Europa cucita addosso e tantissime aspettative, l’olandese non è riuscito a lasciare il segno in rossonero e ha dovuto traslocare al Barcellona dopo appena una stagione.

Patrick Kluivert

De Ligt, inizio complicato

Un inizio difficile, quello di de Ligt in bianconero. Arrivato in estate per la cifra record di 85 milioni di euro e un ingaggio pesante da almeno 8 milioni a stagione, il centrale ex Ajax ha finora deluso le aspettative. Qualche lacuna di troppo in fase di marcatura, troppi rischi in area di rigore (specie sui falli di mano) e un po’ di fisiologica pressione hanno complicato i piani di inserimento dell’olandese.

Uno dei ‘bracci larghi’ contestati a De Ligt

Il gol nel derby per ripartire

Si riparte sempre dalle cose positive. E, allora, per guardare il bicchiere mezzo pieno non si può non fare riferimento al gol siglato nel derby della Mole dal gigante olandese, una perfetta volée che sposa coordinazione e tecnica. Una bordata alle critiche accumulate in un momento complicato, forse il più complicato della vita di un ragazzo di appena 20 anni.

https://www.instagram.com/p/B4YWrQ_HccY/