Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

Non solo Eriksen: quelli che sono tornati in campo

Il fantasista danese non è l’unico ad aver ripreso a giocare dopo un arresto cardiaco…

Non solo Christian Eriksen tra quelli che sono tornati in campo dopo un arresto cardiaco: ecco gli altri…

1) Kanu

In campo con la maglia dell’Inter Nwankwo Kanu s’è visto davvero poco: al suo arrivo a Milano, gli viene diagnosticata una patologia cardiaca congenita che richiede un costoso intervento chirurgico finanziato da Massimo Moratti. Il nigeriano torna a giocare dopo due anni di convalescenza, ma in nerazzurro rimarrà per poco e passerà all’Arsenal quasi senza lasciar traccia…

2) Fadiga

Protagonista tra le file del Senagal ai Mondiali di Corea e Giappone, Khalilou Fadiga si vede diagnosticare una malformazione cardiaca in sede di visite mediche con l’Inter, ma lui non si arrende e firma per il Bolton… Tuttavia, collassa prima di una gara di Premier e per questo gli viene impiantato un defibrillatore interno, che gli permette di continuare a giocare fino al 2011!

3) Biabiany

Quando tutto è pronto per il suo passaggio dal Parma al Milan, lo staff medico rossonero riscontra a Jonathan Biabiany un’aritmia cardiaca che richiede un intervento chirurgico a cuore aperto e lo costringe ad un anno di stop forzato… Tuttavia, l’esterno francese riuscirà a tornare in campo e riannodare i fili di una carriera che pareva doversi concludere anzitempo.

4) Cassano

La carriera di Antonio Cassano rischiò di interrompersi a soli trent’anni quando gli venne riscontrata una malformazione cardiaca congenita che gli causò una sofferenza cerebrale su base ischemica… Grazie ad un intervento chirurgico di chiusura del forame interatriale, l’allora fantasista del Milan riuscì a recuperare pienamente e a tornare in campo come se nulla fosse accaduto!

5) Eriksen

Dopo la grande paura, un nuovo inizio per Christian Eriksen: il fantasista danese è pronto a tornare in campo con la maglia del Brentfotd a meno di un anno dall’arresto cardiaco che poteva costargli la vita!